La certificazione 3.1, si inserisce all’interno della normativa EN 10204, che regola le diverse tipologie di documentazione da rilasciare all’acquirente.

Questo specifico certificato viene stilato dal produttore, con lo scopo di attestare la conformità del materiale, sulla base di test che vengono eseguiti direttamente sulla colata e materiale del lotto utilizzato.

Generalmente nei settori come: impiantistica, costruzioni e realizzazione di infrastrutture, viene chiesto il rilascio di questo certificato per assicurare il corretto tracciamento del prodotto e della filiera.

All’interno di questo documento vengono elencati e sviluppati i seguenti punti:

  • acciaieria che ha colato il materiale 
  • acquirente
  • tipo di materiale e della relativa sigla
  • identificazione del lotto e della colata
  • composizione chimica della colata
  • risultati dei test di resistenza (elasticità, rottura, durezza)
  • norme di riferimento dimensionali

Per ricevere questo documento è necessario specificarlo al produttore/fornitore in fase di preventivo, e successivamente di ordine.
In questo modo durante la preparazione vi sarà il controllo sulle colate, evitando incongruenza tra il materiale fornito al cliente e il relativo certificato emesso.

In alcuni casi, non è possibile il rilascio di questa specifica documentazione, per esempio in articoli come le rondelle, non vi è la possibilità di eseguire le prove meccaniche a causa della dimensione e superficie limitata del particolare.

 

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle ultime novità di settore.