'; print_r( $prodotto ); echo '';*/ ?> Certificazioni ISO 14001 e ISO 45001: cosa sono e vantaggi
Chiudi x
X

Certificazioni ISO 14001 e ISO 45001: cosa sono e vantaggi

Certificazioni ISO 14001 e ISO 45001: cosa sono e vantaggi


Le certificazioni aziendali sono uno strumento fondamentale per le imprese che ambiscono a distinguersi sul mercato e a migliorare la propria efficienza operativa.

Tra tutte, spiccano le normative ISO 14001 e ISO 45001: si tratta di due certificati che testimoniano l’impegno di un’azienda nel promuovere la gestione ambientale e la sicurezza sul lavoro.

Univiti ha ottenuto entrambe le certificazioni: un risultato che sottolinea la volontà di migliorarsi costantemente e che va ad aggiungersi alla ISO 9001, certificazione di qualità aziendale, conseguita nel 2023.

Certificazioni aziendali: quali sono i requisiti?



Come si ottengono le certificazioni aziendali? Si tratta di un processo lungo, che richiede impegno e dedizione da parte di tutta l'azienda.

Per certificarsi ISO 45001 e ISO 14001 questi sono i principali passi che un'impresa deve compiere:

 

  • Definizione della politica aziendale: la direzione aziendale deve definire una politica che esprima l'impegno verso la salute e sicurezza sul lavoro (ISO 45001) o la tutela dell'ambiente (ISO 14001);

  • Implementazione del sistema di gestione: l'azienda deve implementare un sistema di gestione in linea con i requisiti della norma scelta;

  • Documentazione: le procedure devono essere documentate in modo chiaro e completo;

  • Audit interno: l'azienda deve eseguire un audit interno per verificare la conformità del sistema di gestione ai requisiti della norma;

  • Audit di certificazione: un ente di certificazione indipendente esegue un audit per confermare la conformità del sistema;

  • Rilascio del certificato: se l'esito dell'audit è positivo, l'ente di certificazione rilascia il certificato;

  • Mantenimento della certificazione: l'azienda deve mantenere il sistema di gestione in vigore e aggiornarlo periodicamente per rispondere alle nuove esigenze e ai cambiamenti normativi.

 

Il processo di certificazione prevede quindi una valutazione da parte di un organismo accreditato, che verifica il rispetto degli standard ISO, seguita da audit periodici per mantenere la certificazione conquistata.

Certificazione ISO 45001: cos’è e come si ottiene



La certificazione ISO 45001 è lo standard internazionale per i sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro.

Ha lo scopo di rendere sistematici per un'azienda il controllo, la conoscenza, la consapevolezza e la gestione di tutti i possibili rischi insiti sul luogo di lavoro.

Per ottenere la certificazione ISO 45001(che aggiorna la precedente norma OHSAS 18001), un'impresa deve:

 

  • implementare un sistema di gestione che soddisfi i requisiti specificati nello standard;

  • dimostrare di poter identificare sistematicamente i rischi per la salute e la sicurezza;

  • adottare le appropriate misure di controllo.

ISO 45001 richiede che la direzione si impegni in prima persona nell'individuare i possibili rischi e che coinvolga in queste operazioni anche i lavoratori, creando così un circolo virtuoso di miglioramento della salute e sicurezza di tutti.

I vantaggi della certificazione ISO 45001



La norma ISO 45001 è uno strumento prezioso per valutare la qualità e la maturità organizzativa delle aziende.

Ottenere la certificazione ISO 45001 offre i seguenti vantaggi:

 

  • miglioramento della sicurezza e del benessere dei lavoratori;

  • una riduzione degli infortuni sul lavoro;

  • riduzione delle malattie professionali;

  • conseguente calo delle assenze e delle spese mediche.

Questa certificazione non solo contribuisce a migliorare i processi organizzativi, fornendo raccomandazioni concrete su come migliorare le pratiche di salute e sicurezza, ma rappresenta per le imprese un vantaggio competitivo: rafforza infatti la reputazione aziendale, facilitando l'accesso a nuovi mercati e opportunità commerciali.

Certificato ISO 14001: di cosa si tratta e come fare ad ottenerlo



La certificazione ISO 14001 riguarda il sistema di gestione ambientale (SGA) ed è progettata per aiutare le organizzazioni a ridurre l'impatto delle loro operazioni sull'ambiente.

Attraverso la sua implementazione, un'azienda si impegna a:

 

  • Ridurre l'impatto delle proprie attività sull’ambiente;

  • Prevenire l'inquinamento;

  • Ottimizzare l'utilizzo delle risorse;

  • Migliorare la performance energetica.

 

Il processo di ottenimento della ISO 14001 richiede l'adozione di una serie di misure, tra cui:

 

  • La definizione di una politica ambientale;

  • La valutazione degli impatti ambientali;

  • La pianificazione di obiettivi e azioni di miglioramento;

  • Il monitoraggio e la misurazione delle performance.

ISO 14001: principali vantaggi per le aziende



Perché la certificazione ISO 14001 è importante?

Per varie ragioni, ma soprattutto perché aiuta le aziende a gestire in modo efficace l'impatto ambientale delle loro attività. Questo comporta benefici per tutti: per l'ambiente in primis, ma anche per i dipendenti e per l'impresa stessa.

Tra i vantaggi principali nell'ottenere il certificato ISO 14001 ci sono infatti:

 

  • il miglioramento dell'efficienza energetica

  • la riduzione dei rifiuti e delle emissioni nocive

  • il risparmio sui costi operativi.

Questo standard promuove anche un'immagine positiva dell'azienda, aumentando la sua attrattiva per clienti e investitori consapevoli riguardo alle attuali questioni ambientali.

Univiti è certificata ISO 14001 e ISO 45001



Le certificazioni ISO 14001 e ISO 45001 non sono solo un traguardo importante per Univiti, ma rappresentano un impegno tangibile verso la sostenibilità e la sicurezza.

Avere questi titoli è fondamentale per le aziende che vogliono dimostrare la loro responsabilità sociale d'impresa e migliorare continuamente le proprie performance in questi ambiti.

Inoltre, rappresentano una garanzia e una sicurezza in più: lavorare con un'azienda certificata significa affidarsi a un partner che punta sulla qualità in ogni aspetto del suo operato.

Ringraziamo tutti per l’impegno e il duro lavoro che ci ha permesso di ottenere questi due prestigiosi certificati!

 

Vuoi rimanere aggiornato sul mondo Univiti? Iscriviti alla nostra newsletter!

Se hai bisogno di un preventivo, puoi contattarci alla mail commerciale@univiti.it

 

Gli Ultimi articoli dal nostro blog

Guida Completa alla Classificazione delle Viti Secondo ISO

Guida Completa alla Classificazione delle Viti Secondo ISO

Nel corso del tempo sono state definite delle classificazioni delle viti e nomenclature che regolano caratteristiche meccaniche e fisiche di tali elementi, sia a livello nazionale ed internazionale. Nello specifico, le principali normative per la bul...

Continua a leggere ...
Dadi autobloccanti: quali sono e come funzionano?

Dadi autobloccanti: quali sono e come funzionano?

Nelle unioni bullonate sottoposte a continue sollecitazioni, in molti casi vi è un serio rischio che il dado si allenti dalla vite. Per questo motivo sono stati studiati e progettati i dadi autobloccanti (chiamati anche auto frenanti). Si riconos...

Continua a leggere ...
Rondelle zigrinate: a cosa servono?

Rondelle zigrinate: a cosa servono?

Le rondelle sono un componente meccanico che generalmente viene inserito tra il dado di un bullone oppure sotto la testa della vite e il componente da bloccare. In molti a questo particolare è relegato il compito di aumentare il bloccaggio dell’unio...

Continua a leggere ...
Tirafondi: cosa sono e a cosa servono?

Tirafondi: cosa sono e a cosa servono?

I tirafondi sono degli elementi utilizzati in svariati settori, dalle costruzioni alla telecomunicazione, per la costruzione e il fissaggio di strutture portanti. Possono essere realizzati con diverse conformazioni della testa e del gambo, con diver...

Continua a leggere ...
Rondelle Nord Lock e Grower: a cosa servono?

Rondelle Nord Lock e Grower: a cosa servono?

Le rondelle sono un articolo meccanico inserite, generalmente, tra il dado di un bullone e l’oggetto da bloccare. Il loro compito principale è quello di distribuire il carico di serraggio su una superficie più estesa rispetto a quella ricoperta da un...

Continua a leggere ...
Cos’è la zincatura: tipologie a confronto

Cos’è la zincatura: tipologie a confronto

La zincatura, è un processo realizzato generalmente su manufatti metallici, in cui viene applicato uno strato di zinco come protezione dalla corrosione. Per ottenere degli ottimi risultati dal processo di zincatura è di fondamentale importanza tener...

Continua a leggere ...
Molle a tazza: a cosa servono?

Molle a tazza: a cosa servono?

Le molle a tazza, sono un componente meccanico che fa parte della famiglia delle rondelle. Sono facilmente riconoscibili dalla caratteristica forma tronco-conica, che conferisce al particolare elasticità e capacità di assorbire carichi elevati anc...

Continua a leggere ...
Viti antimanomissione: di cosa si tratta?

Viti antimanomissione: di cosa si tratta?

Le viti antimanomissione, chiamate anche viti antifurto o viti di sicurezza, sono degli articoli riconoscibili dalla particolare conformazione della testa o tipologia di impronta. Uno dei vantaggi di questo prodotto è la vasta possibilità di combina...

Continua a leggere ...
Copiglie: caratteristiche e tipologie

Copiglie: caratteristiche e tipologie

Le copiglie sono degli organi meccanici di unione che impediscono a un dado o perno di sfilarsi dalla loro sede. Esistono diverse tipologie di copiglie, tra le più commerciali possiamo trovare: standard, elastiche, a scatto e ad anello....

Continua a leggere ...
Chiave dinamometrica: a cosa serve e come si usa?

Chiave dinamometrica: a cosa serve e come si usa?

Montare oggetti, utensili o mobili, è un’attività che richiede sicurezza nel serraggio quindi nello stringere al punto giusto gli elementi usati. Questa attività non può essere lasciata al caso ma è opportuno conoscere bene le coppie di serraggio di ...

Continua a leggere ...